Il Pomodoro San Marzano, l’Oro Rosso Napoletano

Il Pomodoro San Marzano, l’Oro Rosso Napoletano

Pomodoro più è giovane ma attraverso i prodotti narra una storia che parte dal XVIII secolo.

Si narra che, il primo seme di pomodoro San Marzano arrivò in Campania nel 1770, in dono al re di Napoli da parte del viceré del Perù. Fu piantato nell’area corrispondente all’attuale località di San Marzano sul Sarno, dove attecchì bene grazie alla fertilità del suolo vulcanico.

Il pomodoro di San Marzano, prodotto principe di Pomodoro più, ha una forma allungata ,un colore rosso acceso e un sapore inimitabile . Da questo nascono pelati di alta qualità il cui sapore avvolgente resta inalterato anche dopo il ciclo di lavorazione e d’imbottigliamento.

Il suo grande successo arrivò all’inizio del ‘900, con la nascita delle prime industrie di conservazione e oggi è richiesto da tutto il mondo.

Il pomodoro di  S. Marzano è denominato “oro rosso” per il valore economico che era riuscito ad assumere per gli agricoltori dell’agro sarnese-nocerino.

Negli anni ’80 attraversò una crisi, con la coltura che subì una riduzione sia in termini di superfici che di produzione, ma durò poco.

Oggi Pomodoro più, vuole sfruttare la grande richiesta offrendo pelati realizzati con una lavorazione totalmente tradizionale, proprio come venivano fatte in casa dai nostri avi.

Leave a Reply

Your email address will not be published.